5 . Fortezza > Niederried > Vipiteno

Per tranquilli paesaggi lungo le vie di transito

Da Fortezza seguire verso nord la forestale 16 sul lato occidentale della vallata fino a Mittewald/Mezzaselva. Sulla ciclabile verso Grasstein/Le Cave e in direzione di Pfulters. Prima dell’abitato a sinistra su una strada militare verso Pfulters risp. Niederried. Qui inizia una Via Crucis che porta a Stilfes/Stilves, da cui, lungo la passeggiata per Vipiteno ed attraverso antiche zone paludose, si prosegue verso Elzenbaum/Pruno e Castel Reifenstein. Sul sentiero 9, quindi subito sul 14 in direzione Vipiteno, ma prima di entrare nella città dei Fugger, si percorre il Sentiero dello Spirito verso Thuins/Tunes. Per la stessa via di ritorno, si sovrappasso l’autostrada e si prosegue per la Parrocchiale di Nostra Signora della Palude. Per la via Gänsbacher si arriva nel centro di Vipiteno.

Da vedere

Chiesa di s. Giacomo a Thuins/Tunes

Una Confraternita di S. Giacomo, costituita all’inizio del XVI sec., aveva la propria sede a Thuins/Tunes. Poiché la via di pellegrinaggio passava per questo luogo, fu qui costruita la chiesa di S. Giacomo.

Chiesa dell’Ospizio di Santo Spirito in Vipiteno

Costruita nel 1399 sulla piazza cittadina, meravigliosi affreschi; l’edificio accanto alla chiesa era anticamente un ospizio per anziani e pellegrini. Atri due ospizi per pellegrini dell’Ordine di S. Giovanni e dell’Ordine Teutonico si trovano in Vipiteno, che da sempre rivestì grande significato come luogo di ristoro sulle vie di pellegrinaggio. Oggi la stube di S. Giovanni nella città vecchia e la Commenda dell’Ordine Teutonico accanto alla Parrocchiale ricordano il significato di questi due Ordini cavallereschi per le vie di pellegrinaggio. Diverse raffigurazioni di S. Giacomo si trovano su edifici privati (p.es. nella via
Geizkofler e sulla strada statale in direzione Gossensass/Colle Isarco). La grande importanza della città per i pellegrini traspare anche dallo stemma cittadino: sotto l’aquila é raffigurato un pellegrino con stampelle e rosario – la leggenda dice che sarebbe lo „Sterzl“, fondatore della città.

Informazione

Consorzio Turistico Val d’Isarco
Bastioni Maggiori 26a · I 39042 Bressanone
Tel. 0472 802 232 · info@eisacktal.info · www.eisacktal.info

Associazione turistica Vipiteno
Piazza Città 3 · I 39049 Vipiteno
Tel. 0472 765 325 · info@infosterzing.com · www.sterzing.com

Lunghezza: 28,5 km | 5 ore

 

Durch die weitere Nutzung der Seite stimmst du der Verwendung von Cookies zu. Weitere Informationen

Die Cookie-Einstellungen auf dieser Website sind auf "Cookies zulassen" eingestellt, um das beste Surferlebnis zu ermöglichen. Wenn du diese Website ohne Änderung der Cookie-Einstellungen verwendest oder auf "Akzeptieren" klickst, erklärst du sich damit einverstanden.

Schließen